The Maial Boys

NON FARE IL MAIALE… AIUTACI AD AIUTARE

Chi siamo

Chi sono i Maial Boys?
I Maial Boys sono un gruppo di ragazzi che, incuriositi dalle varie Lucciolate che si svolgevano in quel periodo, hanno deciso di fare qualcosa di attivo a favore dell’associazione “Via di Natale” che si occupa di ospitare i malati terminali ed i loro familiari in cura presso il Centro di Riferimento Oncologico (CRO) di Aviano (PN).
L’idea:
L’idea di organizzare una raccolta fondi a favore della “Via di Natale” è stata accolta all’interno del gruppo con molto entusiasmo e la prima domanda che si sono posti è stata: “ma come facciamo?”. Beh, la risposta è arrivata da sola: “lo facciamo attraverso la cosa che ci riesce meglio! Fare festa!”. Vista l’intenzione di realizzare qualcosa nel periodo invernale e visto che all’interno del gruppo erano presenti dei norcini, sia di professione che per diletto, la proposta di realizzare una “Purcitade” è stata accolta all’unanimità.
Format della manifestazione:
Il secondo quesito è stato: “come ci organizziamo e come coinvolgiamo più persone possibile?”. Si è cominciato quindi a pensare al format della manifestazione. Essendo una raccolta fondi, il primo pensiero è stato: “ognuno deve essere libero di donare quanto vuole e quanto è nelle sue possibilità”. L’idea quindi di dare la possibilità di degustare delle pietanze a base di carne di maiale con un’offerta libera è parsa subito la soluzione più adeguata. Come location è stato scelto il parco festeggiamenti di Castello di Porpetto, in stretta collaborazione con l’Associazione Ricreativa Culturale Ciastiel, di cui alcuni membri ne facevano già parte.
Le collaborazioni:
Attraverso il passaparola molte aziende locali si sono rese disponibili ad offrire i loro prodotti; il macellaio di fiducia ha fornito la materia prima ad un prezzo di favore, alcune aziende agricole si sono adoperate per fornire il vino, il panifico per il pane, l’allevamento avicolo per le uova e chi non aveva prodotti da poter proporre alla manifestazione ha dato il suo contributo in denaro. Si è formato quindi un pacchetto di oltre cento aziende, dalla Bassa Friulana fino ai Colli Orientali, che hanno collaborato attivamente per la buona riuscita della manifestazione. Inoltre le signore del paese incuriosite e desiderose di offrire il loro contributo si sono adoperate per preparare frittate e dolci. Beh, a conclusione di un lauto pasto, una bella fetta di torta della nonna ci vuole proprio.
I risultati:
A conclusione della prima edizione del 2004, decurtate tutte le spese, il ricavato della manifestazione è stato di ben 5.000,00 €. Alla luce di un risultato così entusiasmante si è deciso di riproporre la manifestazione anche per l’anno successivo, prefiggendosi un traguardo di 10 edizioni. Gli anni a venire sono stati pieni di soddisfazioni, tant’è che nel 2013, con la 10 edizione, ed i 7.550,00 € donati, si è raggiunta la cifra straordinaria di 73.355,90 € totali. Una somma che inizialmente nessuno poteva immaginare.
La pausa:
Certamente, a distanza di 10 anni dall’inizio, sono intervenuti dei cambiamenti. C’è chi si è sposato, chi ha avuto figli, chi si è trasferito all’estero e così, come accade ai grandi gruppi musicali, anche i Maial Boys si sono presi una pausa.
The Maial Boys 2.0:
Durante gli anni di inattività, si è più volte accennato ad una ripresa della manifestazione ma senza arrivare ad una conclusione concreta… mancava la scintilla giusta! Scintilla che è arrivata quest’anno con delle nuove proposte e delle new entry nel gruppo! Beh, meglio non anticipare troppo! Ti aspettiamo alla prossima edizione del 2019 e ricorda: NON FARE IL MAIALE, AIUTACI AD AIUTARE!